Negli ultimi anni si sono sciolti, si sono riuniti, hanno stampato diversi "best of", hanno trovato qualche motivo per fare tour (probabilmente anche loro hanno il mutuo da pagare) e ora sono tornati con un album di inediti a dieci anni di distanza dal precedente (Falling In Between) e a pochi giorni dalla scomparsa dello storico bassista Mike Porcaro.

Nella mia storia personale i Toto sono fondamentali perché è stato proprio vedendo il loro chitarrista Steve Lukather che mi è venuta voglia di imparare a suonare la chitarra. Quando l'ho incontrato glie l'ho detto ed è stato molto felice di saperlo.

I Toto sono un "supergruppo" formato da musicisti/turnisti bravissimi dell'area di Los Angeles. Presi singolarmente i componenti hanno lavorato in oltre 5000 album diversi, per un totale di 500 milioni di copie vendute. Come gruppo hanno ricevuto 6 Grammy Awards, venduto 35 milioni di dischi e sono considerati i migliori musicisti fra gli stessi musicisti.

Dopo una serie di sostituzioni, l'attuale formazione è composta da Steve Lukather (chitarre, voce, basso), David Paich (voce, tastiere), Steve Porcaro (voce, tastiere), Joseph Williams (voce), Keith Carlock (batteria). Nel disco hanno suonato ospiti illustri fra cui Tom Scott (sax), Michael Mc Donald (cori), Leland Sklar (basso) e David Hungate (basso).

La band considera questo album com il proseguimento di Toto IV e quantomeno nelle intenzioni ci siamo. Si sente la sonorità standard dei Toto che accontenterà di certo i fan di tutto il mondo. Toto XIV è realizzato con tutta l'esperienza di oltre trent'anni di carriera, con bravissimi musicisti, suoni attuali, ottimi arrangiamenti, interessanti armonie. C'è di tutto, dalle ballad ai riff di chitarra, dal blues ai suoni moderni, dai brani un po' più sperimentali ai pezzi AOR che ti aspetteresti da loro. È un disco in cui ogni musicista ha messo del suo meglio sul tavolo; tutti i componenti hanno almeno un brano cantato come lead vocal. La band ha prodotto un lavoro organico in cui più che l'età si sente la maturità di Luke e soci.

La band sarà impegnata in un tour mondiale a partire dal maggio 2015 e toccherà anche l'Italia, se non li avete mai visti dal vivo non perdeteveli!

Informazioni sull'autore
Emanuele Bazzotti
Author:Emanuele Bazzotti
Redattore
Chi sono:
Redattore ClusterNote