Pronti all'arrivo della bella stagione? Il clima diventa più mite, le giornate si allungano, l'abbigliamento si fa più leggero e aumenta la voglia di live. Ecco quelli di questo mese a Milano e dintorni.

Nessuna distinzione fra alto e basso, fra "big" delle major e artisti indipendenti: la musica buona è sempre buona, purché sia anche varia. E allora potete scegliere se andare a vedere una vecchia conoscenza del rock che sta vivendo la sua seconda giovinezza artistica – Noel Gallagher con i suoi High Flying Birds – oppure ballare al ritmo dei furiosi beat degli Infected Mushroom o – perché no – ripassare un po' di funky con il nostro Leif e la sua Tom's Family alla Salumeria della Musica.

 

Prendete carta e penna e buona musica!

 

Lordi: 4/3, Alcatraz

Mark Lanegan Band: 5/3, Alcatraz

Pagliaccio: 5/3, Arci Ohibò

Francesco Tricarico: 6/3, BQ de Nótt

Bandabardò: 6/3, Live Club (Trezzo sull'Adda)

Ennio Morricone: 7/3, Mediolanum Forum (Assago)

FKA twigs: 7/3, Fabrique

Amanda e la Banda: 7/3, Bloom (Mezzago)

Devin Townsend Project: 8/3, Live Club (Trezzo sull'Adda)

Sam Smith: 9/3, Mediolanum Forum (Assago)

Timeline: 11/3, Salumeria della Musica

Joan Baez: 12/3, Teatro degli Arcimboldi

Renzo Arbore: 13/3, Teatro degli Arcimboldi

Kutso: 13/3, Salumeria della Musica

Il Triangolo: 13/3, Arci Agorà (Cusano Milanino)

The Red Roosters: 13/3, Ligera

Noel Gallagher's High Flying Birds: 14/3, Fabrique

Brunori Sas: 14/3, Teatro dal Verme

Tom's Family: 14/3, Salumeria della Musica

Gigi Cifarelli 4tet: 19/3, Salumeria della Musica

Uoki Toki: 19/3, Magnolia

Giovanni Lindo Ferretti: 20/3, Live Club (Trezzo sull'Adda)

Francesco De Gregori: 23/3, Mediolanum Forum (Assago)

Sergio Caputo: 25/3, Salumeria della Musica

Le luci della centrale elettrica: 26/3, Magnolia

Modena City Ramblers: 27/3, Live Club (Trezzo sull'Adda)

Infected Mushroom: 28/3, Nautilus (Cardano al Campo)

Royal Blood: 29/3, Alcatraz

Steven Wilson: 30/3, Teatro dal Verme

Informazioni sull'autore
Federico Durante
Author:Federico Durante
Caporedattore
Chi sono:
Giornalista di giorno, musicista di notte. In Cluster ho studiato chitarra elettrica, basso elettrico e batteria. Successivamente mi sono avvicinato da autodidatta allo studio del contrabbasso e del violoncello. I miei gusti musicali sono orientati a 360° da Liszt ad Apparat.