SoundCloud l'ha confermato ufficialmente: è stato raggiunto un accordo con una delle major. La Warner, per essere precisi.

La casa discografica sarà partner della piattaforma di streaming sia nel suo nuovo programma On SoundCloud, inaugurato ad agosto e riservato a chi crea musica, sia nel suo servizio premium che verrà lanciato – pare – nella prima metà del 2015.

"Siamo emozionati all'idea che la Warner sia la prima major a unirsi al nostro creator partner program – spiega il fondatore Alexander Ljung – Ci aspettiamo di generare introiti significativi nei mesi e anni a venire, tramite la pubblicità e un servizio premium che darà un vero valore all'industria discografica".

Le trattative con le altre due grandi major, la Sony e la Universal, rimangono ancora a un punto morto.

La Warner Music non è nuova a investimenti strategici nel campo dello streaming. La Access Industries, holding proprietaria della Warner, possiede una significativa quota di Deezer.

Non è la prospettiva più limpida che si possa immaginare, ma allo stato attuale della crisi discografica può solamente essere incoraggiante il fatto che le major decidano di investire sullo streaming, l'unico settore fortemente in crescita dell'industria musicale.

Informazioni sull'autore
Federico Durante
Author:Federico Durante
Caporedattore
Chi sono:
Giornalista di giorno, musicista di notte. In Cluster ho studiato chitarra elettrica, basso elettrico e batteria. Successivamente mi sono avvicinato da autodidatta allo studio del contrabbasso e del violoncello. I miei gusti musicali sono orientati a 360° da Liszt ad Apparat.