C'era una volta la collezione di vinili, poi si è passati alle audiocassette, poi ai CD e nell'era di internet via tutti a scaricare mp3 dalla rete e metterli nel proprio iPod.

Io sono cresciuto musicalmente a cavallo fra gli anni '90 e il nuovo millennio, ora non so più cosa farmene dei numerosissimi CD collezionati ora che c'è Spotify, la piattaforma musicale gratuita per computer tablet e cellulari dove è possibile ascoltare in streaming gratuitamente milioni di brani dei nostri artisti preferiti. Ora è anche possibile ascoltare una playlist adatta al nostro stato d'animo. Si può scegliere se ascoltare musica gratis online oppure pagare un abbonamento per non avere il fastidio della pubblicità e poter ascoltare musica anche in modalità offline.

Mi sono finalmente fatto una cultura di tutti quegli artisti di cui avevo sentito parlare ma di cui non riuscivo a recuperare materiale audio. Ho ascoltato artisti che in Italia non passano per radio oppure non sono distribuiti. Spotify lo suggerisco a tutti miei allievi del corso di chitarra... hai ascoltato il nuovo pezzo di Joe Satriani? Vattelo a sentire su Spotify!

Informazioni sull'autore
Emanuele Bazzotti
Author:Emanuele Bazzotti
Redattore
Chi sono:
Redattore ClusterNote