Il matrimonio fra YouTube e la musica è uno dei più stabili e duraturi del web. Ancora oggi, la piattaforma di video streaming è il principale mezzo di accesso alla musica e il più grande catalogo di brani online.

Secondo una ricerca del 2014 sulla situazione italiana, con un 75,5 per cento di preferenze YouTube continua a essere il canale più utilizzato per l'ascolto di musica: più della radio (72,7 per cento) e dei file mp3 salvati sul computer (71,5 per cento). E non c'è partita con le piattaforme di streaming: YouTube ha mediamente 1 miliardo di utenti attivi, tanto da far sembrare i 60 milioni di utenti di Spotify una piccola nicchia di audiofili.

Ecco cinque cose da sapere sul rapporto fra la più grande piattaforma di video streaming e la musica, secondo Midem Blog.

Dei 250 canali più seguiti nel 2014, 62 sono musicali e, fra questi, 43 sono artisti presenti su Vevo. Il canale Vevo più seguito è stato quello di Katy Perry. Solitamente i canali musicali fluttuano in popolarità a seconda dell'attività degli artisti: se sono in fase di registrazione in studio, verranno diffusi pochi nuovi video e le visualizzazioni saranno basse; invece la viewership sale quando vengono pubblicati nuovi singoli con i videoclip che li accompagnano.

Nel 2014 il canale di Katy Perry è aumentato di 5,8 milioni di iscritti. Questo ne fa il quarto canale più popolare di YouTube (salendo dalla dodicesima posizione dell'anno precedente) e di gran lunga il più seguito fra quelli musicali. Gli iscritti totali sono ad oggi oltre 15 milioni.

Il canale Vevo di Taylor Swift raccoglie mediamente 340 milioni di visualizzazioni mensili e nel 2014 ha generato introiti per oltre 4 milioni di dollari. È stato dunque il canale musicale più redditizio del 2014, più di quelli di case discografiche come la EMI (255 milioni di visualizzazioni, 3 milioni di dollari di revenues) e Spinnin' Records (200 milioni di visualizzazioni e 2,5 milioni di dollari di revenues).

Nella fascia di età 18-24 anni, il 48 per cento dei ragazzi ascolta quotidianamente musica su YouTube. Più della metà di questi lo usa per scoprire nuovi artisti. Nell'ultimo anno il tempo totale passato a guardare video su YouTube è aumentato del 50 per cento. Insieme all'aumento del numero totale degli utenti, questo ha determinato un aumento del 100 per cento delle inserzioni pubblicitarie.

Informazioni sull'autore
Federico Durante
Author:Federico Durante
Caporedattore
Chi sono:
Giornalista di giorno, musicista di notte. In Cluster ho studiato chitarra elettrica, basso elettrico e batteria. Successivamente mi sono avvicinato da autodidatta allo studio del contrabbasso e del violoncello. I miei gusti musicali sono orientati a 360° da Liszt ad Apparat.