È mattina. Accendi la radio appena sveglio. E la senti.

Sono le 10. Accendi la radio per andare al lavoro o in università. Lei c’è.

Sono le 15: prendi un caffè al bar e la senti per radio.

Sono le 18: stai facendo la spesa e lei c’è sempre.

DE-SPA-CITO! Suave suavecito! Pasito a pasito!

Puoi cercare di nasconderti ma ti troverà, sempre. Perché lei è il tormentone estivo.

Da che mondo è mondo e da che esiste l’estate, c’è sempre una canzone orecchiabile, allegra e assolutamente insopportabile che per tutta una stagione – se siamo fortunati – ci perseguita ovunque andiamo.

Quest’anno è il turno di Despacito, della premiata coppia Luis Fonsi feat. Daddy Yankee (si, quello di Gasolina, chi non muore, si risente). Ma vi ricordate di quali canzoni siamo stati vittime negli ultimi 7 anni?

 

Estate 2016 | Sofia – Alvaro Soler

alvaro soler

 

Ve lo ricordate il fischiettare che apriva la canzone? Ecco, io si, e sotto la doccia ogni tanto mi torna in mente. Alvaro Soler con la sua Sofia ci ha tenuto compagnia l’estate scorsa e, rispetto a Fonsi + Daddy Yankee, ci raccontava di un amore romantico, anche se purtroppo finito. Comunque lui se n’è fatto una ragione e continua a vivere anche senza il suo sguardo. Sin tu mirada, sigo, sin tu mirada, Sofia.

 

Estate 2015 | El Mismo Sol – Alvaro Soler VS. L’estate Addosso – Jovanotti

jovanotti

 

Cambia l’annata ma non cambiano i protagonisti: Alvaro Soler sempre in pole position con il suo singolo di debutto, El Mismo Sol: una canzone d’amore dai ritmi latini che facilmente ha fatto breccia nel cuore degli italiani. Nello stesso anno però, anche un italiano combatteva per il posto di tormentatore radiofonico: Jovanotti con L'estate addosso. Profumo d’estate e malinconia da strette al cuore: già un evergreen.

 

Estate 2014 | Bailando – Enrique Iglesias

enrique iglesias

 

Il tormentone dell’estate 2014 rimane in trend: di nuovo una canzone d’amore romantica y caliente dai ritmi spagnoleggianti. Come dimenticare l’arpeggio iniziale di Bailando di Enrique Iglesias? Chissà quanti chitarristi hanno dovuto improvvisarsi latinos per fare contenta la mamma e la fidanzata. Vi siamo vicini.

 

Estate 2013 | Blurred Lines - Robin Thicke feat. T.I. & Pharrel Williams

blurred lines

 

Cambio di tendenza nel 2013: la canzone tormentone è di un americano, Robin Thicke. La sua canzone Blurred Lines non poteva che avere un successo mondiale grazie al featuring con T.I. e il Re Mida della musica Pharrel Williams. Ma diciamola tutta, anche il video decisamente provocante ha contribuito al suo successo: bloccato addirittura da YouTube poiché troppo volgare e con troppe nudità in vista. Il povero Thicke è stato costretto ad autocensurarsi!

 

Estate 2012 | Balada – Gusttavo Lima

balada

 

Vera e propria meteora estiva è stato Gusttavo Lima (già, con due t) e la sua Balada. Portato al successo mondiale dall’etichetta Universal, nell’estate del 2012 ci raccontava di come volesse amare e ballare con la sua bella. Niente di nuovo insomma, ma perchè è diventata un tormentone? Certo per il tedioso Tchê tcherere tchê tchê, Tcherere tchê tchê, Tcherere tchê tchê ripetuto allo sfinimento come un mantra alla fine di ogni ritornello.

 

Estate 2011 | Danza Kuduro – Don Omar

danza kuduro

 

Nel 2011 metà della popolazione mondiale si chiedeva cosa avesse fatto di male per meritarsi Danza Kuduro di Don Omar. L’altra metà ballava la Macarena degli anni Dieci: La mano arriba, cintura sola, una media vuelta, danza Kuduro!. Da questo successo, anche Don Omar è stato ammesso nel paradiso dei creatori di tormentoni estivi: ma siamo sicuri che se la stia spassando degnamente con il ricavato dai diritti Siae.

Menzione speciale per Ai se eu te pego, del brasiliano Michel Telò: ancora oggi ho la nausea quando la sento.

 

Estate 2010 | Waka Waka (This Time for Africa) – Shakira

shakira

 

Unica presenza femminile in questa breve classifica è Shakira, con il tormentone dell’estate 2010, Waka Waka. Inno dei mondiali di calcio in Sudafrica, ha conquistato tutti con la sua freschezza e le calcate ritmiche africane unite con quelle colombiane, nazionalità della bella Shakira. Waka Waka fu un vero e proprio brano dei record, raggiungendo la prima posizione delle classifiche in ben 19 paesi!

Informazioni sull'autore
Eleonora Lischetti
Author:Eleonora Lischetti
Redattrice
Chi sono:
Sono appassionata di gatti, cibo cinese e musica, tanto che ho preso una laurea in Musicologia. I miei gusti musicali vertono verso la musica indipendente, ma in fondo il pop non è poi così male.