La storia è fatta di rivali. Nel mondo delle chitarre è nota la rivalità fra Fender (a cui si attribuisce l'invenzione della chitarra elettrica) e Gibson (che grazie alla sua pregressa esperienza nella liuteria acustica ne ha ottimizzato il suono).

Due filosofie costruttive, due sonorità diverse, un risultato in comune: la storia del rock. La stragrande maggioranza dei chitarristi sta da una o dall'altra parte. Sono pochi quelli che non suonano una Gibson o una Fender e ogni professionista possiede almeno una chitarra di questi due marchi, quando non le possiede tutte e due.

Nel tempo la rivalità si è estesa, grazie alle regole del marketing, ad altri strumenti musicali, a diversi marchi di strumenti che ogni colosso controlla, differenziando sempre di più l'offerta di strumenti musicali per accaparrare clienti. La rivalità storica ha giovato al mercato degli strumenti e se oggi tutti si possono permettere una Gibson o una Fender lo si deve anche a questo.

La rivalità è fatta anche di differenze di stile e filosofia. Alla fiera del NAMM 2014 quei simpaticoni della Gibson hanno voluto fare uno scherzo ai più composti rivali di Fender.


Informazioni sull'autore
Emanuele Bazzotti
Author:Emanuele Bazzotti
Redattore
Chi sono:
Redattore ClusterNote