Anche l'appassionato di musica più attento può lasciarsi sfuggire le più recenti uscite discografiche. Facciamo rapidamente il punto della situazione con questo “bigino” che ripercorre alcune fra le più importanti novità del mese scorso.

Il risultato (scorri fino alla fine dell'articolo) è una playlist che non ha assolutamente nessuna coerenza interna tranne quella data, appunto, dal criterio della novità. L'accostamento dei brani può risultare straniante o schizofrenico, ma è il suono dell'ultimo mese in musica. Buon ascolto.

 

Album / EP

Slowdive, Slowdive. Rieccoli finalmente, i portabandiera dello shoegaze anni '90, dopo ben 22 anni passati senza pubblicare nuovi album. Il frontman Neil Halstead ritiene che la reunion del 2014 è stata determinante per la realizzazione di questo nuovo LP eponimo: «Quando sei in una band e fai tre album ci sono un flusso e uno sviluppo continui – spiega – Per noi quel flusso è ripartito con i nostri nuovi concerti live ed è continuato con l'album».

Blondie, Pollinator. L'inossidabile band capitanata da Debbie Harry è tornata con un nuovo album ricchissimo di collaborazioni di alto livello e di ogni estrazione: da Sia agli Strokes, da Johnny Marr a Joan Jett.

The Afghan Whigs, In Spades. Lo storico gruppo alternative rock era tornato alla ribalta dopo una lunga pausa nel 2014 con l'album Do The Beast. La notizia triste è che nello stesso periodo delle registrazioni è stato diagnosticato un cancro inoperabile al chitarrista Dave Rosser.

Dan Auerbach, Waiting On A Song. Si tratta del secondo lavoro solista del frontman dei Black Keys: un pop dalle tinte vintage ma dal sound fresco, pezzi ridicolmente catchy per un disco definito da Auerbach come “la storia di tutto ciò che mi piace nella musica”. Consigliato.

 

Singoli

Dead Cross, Grave Slave. Il gruppo è una vera e propria superband metal che vede protagonisti, fra gli altri, Mike Patton dei Faith No More e Dave Lombardo degli Slayer. L'album, intitolato semplicemente Dead Cross, uscirà ad agosto.

LCD Soundsystem, Call The Police. Gli LCD Soundsystem ritorneranno presto con il loro primo nuovo lavoro di inediti da sette anni a questa parte.

Die Antwoord, Love Drug. Il nuovo album si intirolerà The Book Of Zef. Questo singolo parla dell'amore come una dipendenza da droghe. Chi l'avrebbe mai detto?

Roger Waters, Déjà vu. Nuovo singolo estratto dall'album Is This The Life We Really Want?. Tranquilli, ne parleremo il mese prossimo!

Com Truise, Isostasy. Uno fra i più talentuosi producer della nuova scena elettronica tornerà il 16 giugno con il nuovo disco intitolato Iteration.

Fleet Foxes, Fool's Errand. Il 16 giugno uscirà anche il nuovo album dei bravi Fleet Foxes, dal titolo Crack-Up. Un pop “gentile” fatto di chitarre elettriche dal suono pulito, strutture complesse e armonie vocali degne dei migliori Beach Boys.

Rancid, Ghost Of A Chance. Una band che non ha bisogno di presentazioni. Trouble Marker sarà il nono album per gli eroi dell'hardcore punk californiani.

Lana Del Rey, Coachella-Woodstock In My Mind. Sulla strada del ritorno dal festival Coachella di un paio di mesi fa, Lana Del Rey si è “sentita obbligata di fermarmi a visitare un vecchio posto a me caro a margine dell'autostrada dove ho preso un momento per sedermi presso un bosco di sequoie e scrivere una piccola canzone”. Puro stile Lana.

Mogwai, Coolverine. Qualcuno ha detto post rock?

Royal Blood, Hook, Line & Sinker. How Did We Get So Dark? sarà il nuovo album della band alternative rock.

Muse, Dig Down. Nuova release per la band di Matt Bellamy dopo l'uscita dell'album Drones del 2015.

Daphni, Face To Face. Dan Snaith, aka Caribou, aka Daphni, uscirà con un nuovo lavoro di musica elettronica di alto livello quest'estate. Si intitolerà fabriclive 93 e conterrà ben 23 tracce.

alt-J, Adeline. Il nuovo album Relaxer è in arrivo.

Omar Souleyman, Chobi. Il DJ siriano pubblicherà a breve il nuovo lavoro To Syria, With Love.

 

Informazioni sull'autore
Federico Durante
Author:Federico Durante
Caporedattore
Chi sono:
Giornalista di giorno, musicista di notte. In Cluster ho studiato chitarra elettrica, basso elettrico e batteria. Successivamente mi sono avvicinato da autodidatta allo studio del contrabbasso e del violoncello. I miei gusti musicali sono orientati a 360° da Liszt ad Apparat.